Scrivere

Una strada vuota si perde in lontananza … Scrivere … vorrei tanto riuscire a scrivere, ma una sorta di blocco mi impedisce di dare un ordine, almeno in parvenza razionale, di tutte le cose che mi frullano in testa.
Vorrei scrivere nuove canzoni, ma riesco a malapena a mettere insieme due strofe o un ritornello, poi il vuoto. Vorrei scrivere di più su questo blog, ma spesso non so cosa dire, anzi lo so perfettamente ma non voglio sgocciolare malinconia ovunque.

Sono incazzato, tremendamente incazzato, anche oggi ho sperato/cercato una rissa. Non va bene, lo so che non è giusto, ma è quello che sento, devo trovare uno sfogo alla rabbia che mi pulsa dentro. Certo i miei maestri mi hanno insegnato che non è giusto cercare la rissa per futili motivi, però se proprio devo almeno essere sicuri di andarsene con le proprie gambe …
Una rabbia sponsorizzata da quella pletora di stronzi che in momenti come questi, fatti di lutti, dolore e decisioni devastanti che mi cambieranno radicalmente la vita, occupano il loro tempo a sottrarmi la sabbia da sotto i piedi, come le onde quando stai sul bagnasciuga. Individui professatisi amici, ma solo semplici e avidi sfruttatori. Li guardo con sufficiente compassione, perché sono ancora li a pestarsi i maroni tra di loro, per poche misere briciole.

Tra un po scompariranno dalla mia vita, il rammarico però di non riuscire a sentire il tonfo che faranno quando cadranno, perché cadranno e si faranno anche parecchio male perché non sono abituati a cadere. Ho affrontato la vita a muso duro come diceva Bertoli, e lui ne aveva ben motivo di scrivere quei versi. L’ho fatto non aspettandomi niente e costruendo con le mie capacità il mio domani, solo quello, il dopodomani era troppo lontano per pensarci in modo lucido e consapevole.
Così non ho mai avuto paura di quello che mi aspetta dietro l’angolo, così come non ho mai avuto, e non ho, paura della morte. Un grosso vantaggio nei confronti dei parassiti …
Lasciamo correre questi tempi grigi, ma sono sicuro che prima o poi il sole splenderà ancora e mi siederò sulla spiaggia a scaldarmi le ossa e pensando a quante belle cose ho fatto e augurandomi di avere il tempo per farne delle altre.

Lascia un commento