Rico Music Story

Copia di Ancora 300Ho iniziato a suonare il basso all’incirca a 17 anni, comprando il primo basso “Welson” dopo aver guadagnato con la raccolta delle mele alla fine estate. Negli anni ’70 ho iniziato a suonare con un’orchestra di liscio poi con un gruppetto di amici, fondando il quintetto la “Luna Nuova”. Questa esperienze “di pratica e mestiere” oltre allo studio di basso e chitarra con alcuni maestri privati e un paio di anni presso il Circolo Mandolinistico (teoria, chitarra classica e mandoloncello basso), furono importanti per accedere a grosse orchestre da ballo (The Lice, Ezio Nero Orchestra) che si conlusero nel 1981 quando venne a mancare mio padre. Mi dedicai , da quel momento, esclusivamente alla chitarra. Fu questo passaggio (spinto dall’amico Roberto Formignani) determinante per il mio percorso musicale creativo. In precedenza con l’amico Eric Piva, avevo composto diverse ballate acustiche che insieme avevamo rappresentato in diversi recital, ma con l’approccio alla chitarra elettrica e la voglia di esplorare sonorità blues e rock che iniziarono ad aprirsi nuovi orizzonti.

Negli anni ottanta tre formazioni si succedettero con alternate fortune. Dal rock dei “SexAngle” alla musica rock/newwave degli “Overnight” della seconda meta degli anni ’80 che culminarono con la partecipazione alla finale di RockContest nel 1987 con tanto di apparizione su VideoMusic. Poi come spesso accade la formazione si sciolse, e solo nell’89 con Matteo (il batterista) si decise di ricostruire la formazione. Il sound più “progressive” apprezzato dai musicisti non incontrò il favore del pubblico e dopo paio di anni il gruppo si sciolse. Un vero peccato per tutti gli sforzi compositivi fatti, per tutte quelle idee chiuse oramai in un cassetto.

Questa esperienza mi portò negli anni ’90 a interrompere con la musica suonata.
Poi una serie di eventi e nuove amicizie, particolare il grande amico e incredibile chitarrista Giorgio Contrastini, mi portarono nel 2000 a imbracciare nuovamente lo strumento, ricominciai a studiare, e a suonare in cantina con alcuni amici a cui devo tanto Francesco Gigante (basso) e Roberto Blanzieri (batteria) già sezione ritmica della “Mannish Blues Band”.
Segue l’iscrizione alla scuola di musica dell’Associazione Musicisti di Ferrara e nel 2003 nasce il progetto “Riverside Blues Band” con il grande amico e bassista Enrico Trevisani e l’altrettanto grande amico e batterista Luca Maresta.

ricoblues
Ho avuto inoltre l’onore di condividere il palco e suonare con musicisti internazionali come l’americano Monquee James e la brasiliana Daniela Firpo e nazionali come la stupenda bassista Rita Girelli, la raffinata pianista Sandra Lazzarin e gli organisti Pippo Guarnera e Massimo Paparella.

Negli ultimi anni ho avuto la fortuna ed il piacere di suonare in altri progetti e collaborazioni: con la band di Country, Rock & Swing “The Scramblers” con cui abbiamo fatto anche una mini-tournee in Francia, con la cantante ed armonicista Sophia Karim Lawani, dal grande cuore soul con cui ho registrato un disco e partecipato a Porretta Soul Festival ed altri eventi importanti, una breve ma intensa collaborazione ed alcuni preziosi concerti con la “Prosecco Blues Band”.
Poi ancora il trio con la cantante Lisa Samaritani autentico talento con un’estensione incredibile, sostenuti dall’amico Entico Trevisani e la collaborazione con Francesca Marchi, raffinata vocalist jazz, con cui ho fondato i “Double Spirit”. Successivamente ha preso corpo la formazione acustica “Garland Trio”, musica “fine ‘900” (pop, rock & disco) Stefania Chiari alla voce e Andrea Vanara al contrabbasso, con la realizzazione di un cd di cover ora presente su iTunes.

Importante l’amicizia e la collaborazione con Ricky “Doc” Scandiani, musicista e pianista dall’energia e dalla sensibilità infinita, partecipando al suo progetto Rock & Dog e formando il duo “Doctor Blues”. Sempre con lui la partecipazione al progetto “Musicando Blues Project” dell’armonicista Paolo Bertelli.

Ho insegnato chitarra presso AMF-Scuola di Musica Moderna, presso la Scuola Music Times, presso l’Istituto Cosmè Tura e privatamente.

Rico Plays all