Cambio di anno e bilanci …

Altro anno che se ne va e uno nuovo in arrivo. Come al solito è momento di bilanci …

Come è stato il 2015 ?

L’anno che sta finendo, in effetti non è stato poi così malaccio. Mi ha tolto dalle scatole alcuni stronzi, mi ha fatto conoscere alcune persone che stanno diventando amiche, devo ammettere che sono diventatomolto parsimonioso nel dare l’amicizia sempre valido quello stupendo scambio di battute con la sentinella in Sturmtruppen “Amici o Nemici?” … “Semplici conoscenti !”. Praticamente in questa battuta sono definite le categorie delle persone che mi girano intorno, ogni “categoria” ha le sue sfumature, ma è un sistema che aiuta a semplificare la vita.

Tanti nuovi amici, solo il tempo e le difficoltà potranno confermarne la bontà, però si percepisce il rispetto in fondo alle loro parole e ai loro sguardi. Si percepisce l’armonia delle conoscenze e delle intenzioni. La cosa più bella è l’amicizia profonda, sincera, colma di rispetto com Marco e Maria e la loro famiglia, una valanga di emozioni positive. Inoltre, altro aspetto importante che mi riempie di gioia, è la riscoperta e la nascita di amicizie profonde e colme di rispetto tra il meraviglioso popolo ebraico.

Il 2015 mi portato una chitarra nuova e la costruzione di una da un kit, cosa divertentissima. Mi ha portato l’iscrizione alla scuola di Musica di Telde, chitarra jazz e armonia, con la conoscenza di di persone e professori speciali. Mi ha portato a suonare in un progetto musicale, non facile, ma con persone di alto livello, professori di conservatorio che apprezzano il mio stile, e qusto ragazzi è veramente una cosa bellissima.

Dicevo che il 2015 mi ha tolto alcuni stronzi dal mio percorso, quindi non posso che ringraziarlo per questo. Devo proprio confermare che la maggior parte degli italiani all’estero sono delle “pezze merde” sempre pronti ad incularti e sfruttarti. Peccato per loro che io sono una persona speciale, che per 2 stronzi che “perdo” mi ritrovo 10 persone per bene in più che mi stimano. A la mierda !

Cosa mi aspetto dal 2016 ?

Niente di che, credetemi, solo un po di serenità e magari un amplificatore nuovo, beh in effetti anche la scheda audio per registrare, però prometto di non esagerare …

Battute a parte (mica troppo però) quello che mi aspetto è di consolidare le “nuove amicizie” di dare ancora più respiro a quelle “vecchie” , di poter vedere serenità tra i miei amici.

Mi aspetto anche di migliorare la mia padronanza della lingua spagnola e di quella canaria in particolare.

Musicalmente voglio realizzare un nuovo disco di Blues, da solo. Ho già una bel po di brani pronti e devo solo trovare il momento per iniziare a sistemarli e registrarli. Devo anche allenarmi bene con la voce e parecchio tempo che non canto più, canticchio solo …

Sempre in musica mi si sta riaccendendo la voglia di mettere su un trio di blues, bello tosto e potente … chissà che l’anno in arrivo non mi aiuti.

Ah dimenticavo la cosa più importante … la salute, che se manca tutto il resto ha un sapore differente.

Agli amici sinceri auguro un anno colmo di serenità e di obbiettivi raggiunti. Agli altri .. “fev dar in tal cul, branc d’aldamar” …